Differenza chiave: citometria a flusso vs FACS

Nel contesto della teoria cellulare, le cellule sono l'unità strutturale e funzionale di base di tutti gli organismi viventi. L'ordinamento cellulare è una metodologia che viene utilizzata per separare le diverse cellule in base alle caratteristiche fisiologiche e morfologiche. Possono avere caratteristiche intracellulari o extracellulari. L'interazione di DNA, RNA e proteine ​​sono considerate proprietà interattive intracellulari, mentre la forma, le dimensioni e le diverse proteine ​​superficiali sono considerate proprietà extracellulari. Nella scienza moderna, le metodologie di smistamento delle cellule hanno portato ad assistere le diverse indagini negli studi biologici e anche nella definizione di nuovi principi attraverso la ricerca sulla medicina. Lo smistamento delle cellule è condotto su varie metodologie che includono sia la primitiva con meno attrezzature sia metodologie tecnologiche avanzate con l'uso di macchinari sofisticati. Citometria a flusso, selezione di celle attivate a fluorescenza (FACS), selezione di celle magnetiche e selezione di singole celle sono le principali metodologie utilizzate. Citometria a flusso e FACS sono sviluppati per differenziare le cellule in base alle loro proprietà ottiche. FACS è un tipo specializzato di citometria a flusso. La citometria a flusso è una metodologia che viene utilizzata durante l'analisi di una popolazione eterogenea di cellule in base alle diverse molecole della superficie cellulare, dimensioni e volume che consente lo studio di singole cellule. FACS è un processo mediante il quale una miscela campione di cellule viene ordinata in base alla loro diffusione della luce e alle caratteristiche di fluorescenza in due o più contenitori. Questa è la differenza chiave tra citometria a flusso e FACS.

CONTENUTI

1. Panoramica e differenza chiave 2. Che cos'è la citometria a flusso 3. Che cos'è FACS 4. Somiglianze tra citometria a flusso e FACS 5. Confronto fianco a fianco - Citometria a flusso vs FACS in forma tabulare 6. Riepilogo

Che cos'è la citometria a flusso?

La citometria a flusso è un metodo utilizzato per esaminare e determinare l'espressione delle molecole intracellulari e la superficie cellulare e per definire e caratterizzare tipi di cellule distinti. Viene anche utilizzato per determinare il volume e le dimensioni delle cellule e per valutare la purezza delle sottopopolazioni che sono isolate. Ciò consente la valutazione multiparametrica di singole celle contemporaneamente. La citometria a flusso viene utilizzata per misurare l'intensità della fluorescenza prodotta a causa di anticorpi marcati in modo fluorescente che aiutano a identificare proteine ​​o ligandi che si legano alle cellule associate.

In generale, la citometria a flusso comprende principalmente tre sottosistemi. Sono la fluidica, l'elettronica e l'ottica. Nella citometria a flusso, sono disponibili cinque componenti principali che vengono utilizzati nello smistamento delle cellule. Sono, una cella a flusso (un flusso di liquido che viene utilizzato per trasportarle e allineare le celle per il processo di rilevamento ottico), un sistema di misurazione (può essere di sistemi diversi tra cui, lampade al mercurio e allo xeno, raffreddate ad acqua ad alta potenza o laser a bassa potenza raffreddati ad aria o laser a diodi), un ADC; Sistema di conversione da analogico a digitale, sistema di amplificazione e un computer per l'analisi. L'acquisizione è il processo mediante il quale i dati vengono raccolti dai campioni utilizzando il citometro a flusso. Questo processo è mediato da un computer collegato al citometro a flusso. Il software presente nel computer analizza le informazioni fornite al computer dal citometro a flusso. Il software ha anche la capacità di regolare i parametri dell'esperimento controllando il citometro a flusso.

Che cos'è FACS?

Nel contesto della citometria a flusso, l'ordinamento cellulare attivato per fluorescenza (FACS) è un metodo che viene utilizzato per differenziare e ordinare un campione di una miscela di cellule biologiche. Le celle sono separate da due o più contenitori. Il metodo di ordinamento si basa sulle caratteristiche fisiche della cellula che include le caratteristiche di dispersione della luce e fluorescenza della cellula. Questa è un'importante tecnica scientifica, che può essere utilizzata per ottenere risultati quantitativi e qualitativi affidabili dei segnali di fluorescenza che vengono emessi da ciascuna cellula. Durante il FACS, inizialmente, la miscela pre-ottenuta di cellule; una sospensione è diretta al centro di uno stretto flusso di liquido che scorre rapidamente. Il flusso di liquido è progettato per separare le cellule nella sospensione in base al diametro di ciascuna cella. Un meccanismo di vibrazione viene applicato al flusso di sospensione che provoca la formazione di singole goccioline.

Il sistema è calibrato per creare una singola goccia con una cella. Poco prima della formazione di goccioline, la sospensione del flusso si muove lungo un apparato di misurazione della fluorescenza che rileva la caratteristica di fluorescenza di ogni cellula. Nel punto di formazione delle goccioline, viene posizionato un anello di carica elettrico che induce una carica all'anello prima della misurazione dell'intensità della fluorescenza. Una volta formate le goccioline dal flusso di sospensione, una carica viene intrappolata all'interno delle goccioline che quindi entrano in un sistema di deflessione elettrostatica. Secondo la carica, il sistema devia le goccioline in diversi contenitori. Il metodo di applicazione della tassa varia in base ai diversi sistemi utilizzati in FACS. L'apparecchiatura utilizzata in FACS è nota come selezionatrice di cellule attivata per fluorescenza.

Qual è la somiglianza tra citometria a flusso e FACS?


  • Citometria a flusso e FACS sono sviluppati per differenziare le cellule in base alle loro proprietà ottiche.

Qual è la differenza tra citometria a flusso e FACS?

Riepilogo - Citometria a flusso vs FACS

La cellula è l'unità strutturale e funzionale di base di tutti gli organismi viventi. L'ordinamento cellulare è il processo mediante il quale le cellule vengono isolate e differenziate in diverse categorie in base alle loro proprietà intracellulari ed extracellulari. La citometria a flusso e FACS sono due importanti metodologie per l'ordinamento delle cellule. Entrambi i processi sono sviluppati per differenziare le cellule in base alle loro proprietà ottiche. La citometria a flusso è una metodologia che viene utilizzata durante l'analisi di una popolazione eterogenea di cellule in base alle diverse molecole della superficie cellulare, dimensioni e volume che consente lo studio di singole cellule. Il FACS è un processo mediante il quale una miscela campione di cellule viene ordinata in base alle loro caratteristiche di diffusione della luce e fluorescenza in due o più contenitori. Questa è la differenza tra citometria a flusso e FACS.

Scarica la versione PDF di Flow Cytometry vs FACS

Puoi scaricare la versione PDF di questo articolo e usarlo per scopi offline come da nota di citazione. Scarica la versione PDF qui Differenza tra citometria a flusso e FACS

Riferimento:

  1. Citometria a flusso (FCM) / FACS | Ordinamento cellulare attivato per fluorescenza (FACS). Accesso 22 settembre 2017. Disponibile qui Ibrahim, Sherrif F. e Ger van den Engh. "Citometria a flusso e smistamento delle cellule". SpringerLink, Springer, Berlino, Heidelberg, 1 gennaio 1970.. Accesso 22 settembre 2017. Disponibile qui

Immagine per gentile concessione:


  1. "Citometro" di Kierano - Opera propria, (CC BY 3.0) tramite Commons Wikimedia "Selezione della cellula assistita da fluorescenza (FACS) B'By SariSabban - Sabban, Sari (2011) Sviluppo di un sistema modello in vitro per studiare l'interazione di Equus caballus IgE con il suo recettore FcεRI ad alta affinità (tesi di dottorato), The University of Sheffield, (CC BY-SA 3.0) tramite Commons Wikimedia